Io Resto a casa – Controlli

Controlli e Sanzioni

Qualunque poliziotto, carabiniere, vigile urbano o finanziere è autorizzato a fermarci se ci trova in giro per la città. Spetterà a noi spiegargli il motivo o la necessità per cui siamo fuori.

Fin dal primo giorno vi sono stati molti controlli.

Fatto questo la pattuglia verifica (es. chiamando in azienda, chiamando il vostro medico, etc… in base a quello che dichiarate).

Se scoprono che quello che avete dichiarato non è vero, vi prendete due denunce: una per la violazione dell’ordinanza di salute pubblica coronavirus (art. 650 C.P.) e l’altra per dichiarazioni mendaci (art. 495 C.P.).


Il 13 marzo 2020 la polizia ha effettuato 157.271 controlli su persone.

Sono state delle quali denunciate per violazione delle misure 6.942 persone e 276 per false dichiarazioni.

Sono stati inoltre controllati 83.454 esercizi commerciali e denunciati 239 negozianti.


Conseguenze per chi non sa o fa il furbo

Passeggiata con il cane

I vigili hanno fermato mia figlia in passeggiata con il cane, obbligatorio avere con sé documento di identità e autocertificazione. Controllano che tu sia intorno a casa. ns socia L.G.

Fuori di casa senza motivo – A Bergamo arrivano le prime 11 denunce

un lavoratore 41enne, fermato in transito da Almè per andare a lavorare, mentre in realtà fruiva del giorno di riposo;

una donna di Bergamo, di 36 anni, sanzionata poiché fermata fuori dal Comune di residenza senza un motivo preciso;

un giovane di Treviglio, 27enne, fermato a Calcio dove si era recato per andare a pranzo da un amico

una donna di Albino, 46enne, fermata a Vertova dove era andata a trovare un conoscente

L’Eco di Bergamo

Gira in auto senza motivo. Denunciato

Ieri sera, martedì 10 marzo, verso le 21.30, una pattuglia delle volanti ha intercettato, lungo strada Marosticana, un’auto con al volante un vicentino di 38 anni. Il 38enne è stato quindi denunciato per aver violato le disposizioni riguardanti l’emergenza sanitaria Covid-19

GdV

Fuori di casa senza motivo

•Marito e moglie di Cremona sono stati denunciati perché si trovavano a Genova Quarto senza giustificato motivo. A fermarli sono stati gli agenti della polizia locale. La coppia non è stata in grado di fornire alcuna motivazione tra quelle che autorizzano la circolazione da un comune ad un altro.

Cremona Oggi

Giocavano a calcetto

a Quiliano (SV), i carabinieri hanno sorpreso un gruppo di ragazzi giocare a calcetto in un campo pubblico, violando così le istruzioni emanate dal Governo.

Primocanale – Savona

In 30 al funerale

Sono nei guai i due titolari di una agenzia di pompe funebri veronese, che ha radunato, in una camera funeraria di Bussolengo, trenta persone in occasione delle esequie, nonostante il divieto di celebrare cerimonie religiose e civili a tutela della salute pubblica.

GdV

Andava a trovare la fidanzata

Denunciato un 21enne, residente a Grumolo delle Abbadesse, sorpreso alle 1.20 a Camisano Vicentino, sostenendo che stava rientrando a casa dopo aver trascorso la serata in compagnia della fidanzata;

GdV

18 ciclisti multati

In due ore ben 18 ciclisti sono stati multati (206 eur) perché percorrevano la pista ciclabile Via delle Risorgive nel tratto di Vigone e Villafranca Piemonte, oggi pomeriggio, dalle 16 alle 18 perché si sono spostati da un Comune all’altro.

Torino Oggi

Passeggiavano

Sono 190 gli accertamenti svolti dalle pattuglie della polizia locale di Vicenza ieri, 19 marzo.  Sono stati  controllati i conducenti di 118 veicoli, 11 persone a piedi e 61 tra esercizi pubblici e attività commerciali. Per nove persone, tutte a piedi, su 11 controllate, è scattata la denuncia in quanto circolavano sul territorio senza una valida giustificazione.


Sanzioni

Chi viene trovato a spostarsi senza validi motivi in base all’art. 650 C.P. (Inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità) subisce una sanzione minima di 206 euro.

Se è positivo al coronavirus la pena è il carcere fino a 12 anni.

Nel caso io dichiari il falso nell’Autocertificazione in base all’art. 495 C.P ( Falsa dichiarazione al pubblico ufficiale) è prevista la reclusione da uno a sei anni.


Controlli Online


Controlli a Vicenza

Guarda come si comporta la gente.

Vicenza Riviera Berica 15 marzo 2020

«Troppa gente in giro, restate a casa
In arrivo provvedimenti più restrittivi»

«Anche oggi ho visto troppa gente lungo le strade o lungo le piste ciclabili. Le persone devono capire che per un determinato periodo il nostro stile di vita va rivisto. E mi rivolgo soprattutto agli anziani e ai più giovani: è il momento di rispettare delle regole che possono salvare delle vite»,

così il sindaco Francesco Rucco ha lanciato un nuovo appello a restare a casa – 16 marzo 2020