IoRestoaCasa – FakeNews

#io resto a casa

Bufale o Fake News

Il Governo esagera 1

Ci sono persone famose, anche psichiatri di grido, che hanno fatto dichiarazioni che invitano le persone a continuare a vivere come prima, implicitamente invitando a trasgredire le ordinanze, in particolare per il centro-sud (le zone con meno contagio).

Per favore non date retta.

Anche i grandi e famosi talvolta dicono stupidate. La situazione è grave al nord ma gli italiani viaggiano molto. Molti immigrati meridionali in Lombardia sono tornati recentemente al sud e certamente alcuni sono veicoli di contagio.

Il Governo esagera 2

Il Vinitaly non è stato annullato perchè c’era un decreto, ma perchè molti clienti stranieri avevano già disdetto le prenotazioni.

E così per molte altre manifestazioni.

Si trasmette con le scarpe

Girano messaggi audio che il virus si trasmette sull’asfalto con la suola delle scarpe e invita a lasciarle fuori di casa.

«Abbiamo dati sperimentali che mostrano come il coronavirus possa sopravvivere da alcune ore a qualche giorno su superfici diverse, non esposte a pulizia o disinfezione, sole e pioggia. La migliore prevenzione alla trasmissione attraverso superfici è lavarsi le mani di frequente». A dirlo è il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Silvio Brusaferro

Vitamina C

“La vitamina C è molto efficace sui pazienti affetti da coronavirus. La stanno utilizzando come terapia e le persone rispondono benissimo”.

“Smentisco categoricamente la notizia – afferma Andrea Gori, direttore Malattie Infettive del Policlinico di Milano – Le terapie che utilizziamo per trattare i pazienti con coronavirus al Policlinico, così come al Sacco e al San Gerardo, sono standardizzate perché sono state decise dai primari di malattie infettive di tutta la Regione Lombardia in modo coordinato. E la vitamina C non è assolutamente contemplata”.

Prendere la vitamina C durante tutto l’inverno resta comunque una buona pratica preventiva, non curativa.

Tampone Casa per Casa

Non è vero, nessun operatore dell’USSL verrà mai in casa vostra per farvi un tampone. Se ne avrete bisogno sarete voi a dover telefonare al 1500 o al 112/118.

Non aprite la porta a chi vi racconta questa bufala.

Colpisce solo i vecchi

Abbiamo notato che l’età si è abbassata. Vediamo diverse polmoniti in soggetti giovani. Siamo in una situazione di maxi emergenza ed estrema necessità. Quindi aiutateci, restate in casa, cercate di proteggervi e di evitare di diffondere ulteriormente il virus perché altrimenti la situazione arriverà al collasso”

Francesca Mangiatordi, medico dell’Ospedale di Cremona

Oggi 12 marzo la smentita è sotto gli occhi di tutti: abbiamo anche molti giovani calciatori positivi al coronavirus.

Il 22% dei positivi al tampone per Sars-CoV-2 ha 19-50 anni. Fonte Report Istituto superiore di sanità (Iss)

A Padova una giovane anestesista ha contratto il coronavirus probabilmente da uno dei suoi pazienti. A soli 35 anni è stata intubata e ricoverata in Rianimazione e circa cento tra medici, infermieri e operatori socio sanitari sono in isolamento domiciliare.

Morto a Bergamo un operatore del 118, aveva 47 anni.

La viceministra dell’Istruzione Anna Ascani (32 anni) positiva al Coronavirus: “Da giorni non esco di casa, altrimenti chissà quanti avrei contagiato”.

Anche il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri (medico 47 anni) è risultato positivo al test: “Alcuni giorni fa ho avuto un contatto con un sospetto positivo. Appena mi sono accorto di avere dei sintomi mi sono isolato ed ho iniziato a lavorare a pieno ritmo da remoto. Test positivo

Se vieni contagiato, te ne accorgi

Non è detto.

All’inizio le persone infette potrebbero anche non mostrare alcun sintomo.

Covid-19 può provocare una serie di sintomi, molti dei quali riferiti anche ad altre malattie respiratorie come l’influenza e il raffreddore comune.

E’ la fine del mondo?

No.

Il 95% dei malati guarisce.